Come calcolare profitti e perdite

Quando si calcolano profitti o perdite, occorre tenere conto dello spread e della differenza di interessi. Per facilità di calcolo, usate i seguenti strumenti:

Gli esempi che seguono mostrano come calcolare profitti o perdite alla chiusura di ordini specifici. (Le differenze di interessi non sono tenute in considerazione)

Esempio 1:

Constatate che il tasso per la coppia EUR/USD è di 0,9517/22 e decidete di vendere 10.000 EUR. L’ordine viene eseguito al tasso di 0,9517.

10.000 EUR * 0,9517= 9.517,00 USD

Avete venduto 10.000 EUR e acquistato 9.517,00 USD.

In seguito all’ordine, il tasso di mercato per la coppia EUR/USD cala a EUR/USD=0,9500/05. Quindi riacquistate 10.000 EUR al tasso di 0,9505.

10.000 EUR *0,9505= 9.505,00 USD

Avete venduto 10.000 EUR per 9.517 USD e riacquistato 10.000 EUR a 9.505 USD. La differenza rappresenta il vostro profitto:

9.517,00-9.505,00= 12,00 USD

Esempio 2:

Constatate che il tasso per la coppia USD/JPY è di 115,00/05 e decidete di acquistare 10.000 USD. L’ordine viene eseguito al tasso di 115,05.

10.000 USD *115,05= 1.150.500 JPY

Avete acquistato 10.000 USD e venduto 1.150.500 JPY.

Il tasso di mercato per la coppia USD/JPY crolla a 114,45/50. Decidete di rivendere 10.000 USD al tasso di 114,45.

10.000 USD *114,45= 1.144.500 JPY

Avete acquistato 10.000 EUR per 1.150.500 JPY e venduto 10.000 USD a 1.144.500 JPY. La differenza rappresenta la vostra perdita, calcolata come segue: 1.150.500-1.144.500= 6.000 JPY. Si noti che la perdita è in JPY e deve essere riconvertita in dollari.

Per calcolare tale importo in USD:

6.000 JPY/ 114,45 = 52,42 USD oppure
6 *1/114,45=52,42 USD

Informativa sul rischio: il forex e i CFD comportano un elevato rischio e non sono adatti a chiunque. Le perdite possono superare l'investimento iniziale. Vedere intero avviso sui rischi